Giorgio La Pira, Firenze e la Cina

 
A cura di Giulio Conticelli e P. Emiliano Perez o.p.

Pubblicato in occasione di un’importante mostra, ospitata nel corso del 2017 in diverse sedi italiane e cinesi, il volume approfondisce le radici storiche delle moderne relazioni diplomatiche tra Italia e Repubblica Popolare Cinese, iniziate formalmente nel 1970. Dal secondo dopoguerra in poi La Pira fu una delle figure maggiormente impegnate nell’apertura verso il mondo asiatico, nell’ottica di una globalizzazione della pace policentrica in cui la Cina continentale costituiva un punto di riferimento. “In questi anni”, scrive Giulio Conticelli, “i grandi flussi commerciali, tecnologici ed economici sembrano tracciare una nuova ‘via della seta’ tra Firenze, l’Italia, l’Europa e la Cina: questo richiede che i viaggiatori siano forniti di un bagaglio anche culturale delle proprie radici, dei propri valori per un dialogo e un confronto pacifico in cui si incontrano civiltà antiche”.

Introduzione di Marco Pietro Giovannoni.